Header Ads

RESTITUITA AL PUBBLICO LA CAPPELLA DELLA SINDONE

Il 28 settembre 2018, dopo quasi trent’anni di chiusura e un lungo e impegnativo intervento di restauro architettonico e strutturale, la Cappella della Sindone di Torino, mirabile architettura di Guarino Guarini, tra i monumenti barocchi più importanti della storia dell’arte, è stata finalmente riaperta al pubblico.



Nel 1990 la cappella venne chiusa al pubblico dopo la caduta di un frammento di marmo da un cornicione interno, che aveva anche danneggiato il pavimento. Per rimetterla in sicurezza, è necessario intervenire con un restauro. Nella notte tra l’11 e il 12 aprile 1997 la cappella barocca viene devastata da un incendio di vaste proporzioni, le cui cause non sono mai state del tutto chiarite, che danneggia profondamente l’edificio, rendendo necessario un intervento di restauro architettonico e strutturale lungo e impegnativo.

Il progetto è stato impostato e coordinato, fin dalle sue fasi iniziali, dagli uffici periferici del MiBAC - Soprintendenza e Direzione regionale - e si è concluso sotto la guida dei Musei Reali, grazie anche al lavoro svolto dalla "Commissione per il completamento del restauro e del recupero funzionale della Cappella della Sacra Sindone", coordinata dal Segretariato regionale per il Piemonte e composta dai Musei Reali, dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, dalla Curia e dalla Diocesi di Torino.

Durante l’intervento sono stati sostituiti oltre 1400 elementi di marmo, sono state consolidati e consolidati oltre 4000 componenti, sono state inserite nuove catene in acciaio inox a supporto di quelle storiche, è stato eseguito il consolidamento delle murature, il rifacimento delle coperture e dei serramenti e, in ultimo, l'inserimento degli impianti di illuminazione, di sicurezza e speciali. Inoltre, i lavori proseguiranno nei prossimi mesi con il restauro dell'altare, ora possibile grazie al definitivo smontaggio dell'impalcatura interna.

Cambiano le modalità di accesso alla Cappella della Sindone. Fino alla chiusura avvenuta nel 1990 si accedeva attraverso le scale del Duomo, ai lati dell’altare maggiore, dal 28 settembre l’accesso è tramite il percorso espositivo dei Musei Reali, attraverso la porta che attraversava la famiglia reale uscendo dagli appartamenti per recarsi nella Cappella stessa.

Nessun commento